Live Sicilia

REGIONE

CNA, serve un segnale di responsabilità da parte della classe dirigente


Articolo letto 389 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
Interventi per favorire l'accesso al credito in particolare attraverso Crias, Artigiancassa e Cofidi, attivazione dei Por, semplificazione delle procedure burocratiche, approvazione di un Piano straordinario per la casa e l'edilizia, attivazione degli ammortizzatori sociali in deroga. Sono queste le priorità che la CNA siciliana, confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa, metterà sul tavolo del presidente della Regione Raffaele Lombardo.
L'incontro, al quale parteciperanno il presidente e il segretario della CNA siciliana, Giuseppe Montalbano e Mario Filippello, è previsto questo pomeriggio a Palazzo d'Orleans, a Palermo. "Oggi in Sicilia - si legge, fra l'altro, nel documento che sarà consegnato al presidente della Regione -- è a rischio la coesione sociale: per superare l'attuale crisi e avviare prospettive di sviluppo sono indispensabili nuove assunzioni di responsabilità delle classi dirigenti. Per questo è necessario che il parlamento e il governo regionale diano alla Sicilia segnali di responsabilità e impegno con leggi e provvedimenti che rispondano alle richieste delle imprese e delle famiglie".