Live Sicilia

MESSINA

Droga, operazione Alcatraz: confiscati beni


Articolo letto 1.173 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
La squadra mobile di Messina ha eseguito un provvedimento di confisca emesso dalla Corte di Appello di Messina, relativa all'operazione Alcatraz con cui era stata sgominata un'organizzazione criminale dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti. La polizia ha sequestrato beni appartenenti a Pietro Sturniolo, presunto componente dell'organizzazione che aveva base logistica al rione Mangialupi a Messina. All'uomo sono stati confiscati un fabbricato a due elevazioni all'interno del complesso residenziale Alga Azzurra a Rometta Marea (Me), contrada Due Torri; un terreno a Messina, al villaggio S.Stefano Briga, contrada Manti, e annesso fabbricato; un terreno a Messina, al villaggio Giampilieri, contrada Cutuli; un appartamento in via 26/D rione Mangialupi; una auto Alfa 156. Sempre nella stessa operazione è stata confiscata una Peugeot 206 che non appartiene però Strurniolo. I beni erano stati sequestrati nel settembre del 2003 dalla squadra mobile in esecuzione del decreto di sequestro preventivo emesso il al gip presso il Tribunale di Messina, contestualmente all'esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare a carico di 28 persone, responsabili di associazione a delinquere finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti e di numerosi episodi di cessione. (Ansa)