Live Sicilia

La replica dell'assessore Russo

"Leontini con la riforma, che c'azzecca?"


Articolo letto 453 volte


ars, innocenzo leontini, massimo russo, raffaele lombardo, riforma sanità, Politica
"Un grazie di cuore all'onorevole Leontini. Le sue grottesche affermazioni confermano, seppur in maniera implicita, che la riforma sta avendo gli effetti sperati. Sé è vero il detto popolare secondo cui la vittoria ha molti padri, il voler mettere cappello sulla riforma è un bel segnale".

Massimo Russo sceglie il registro del sarcasmo per replicare a Innocenzo Leontini, capogruppo Pdl all'Ars, che intervistato da Livesicilia aveva rivendicato la paternità dell'80 % del testo della riforma della Sanità.

"Sarebbe più corretto dire -- prosegue Russo - che l'Assemblea Regionale, dopo giornate di autentica democrazia parlamentare, ha contribuito a migliorare un testo, predisposto dall'assessore alla Sanità, che teneva conto della linea di continuità e rigore fortemente voluta dal presidente Lombardo.

L'onorevole Leontini forse si è confuso: lui infatti ha sì scritto il 100% della legge ma di quella alternativa, quella cioè con cui parte della maggioranza avrebbe voluto moltiplicare le aziende sanitarie e le poltrone dirigenziali e rallentare il processo innovativo della sanità siciliana".