Live Sicilia

Palermo. Via Dell'Antilope

Rapina a tir e sequestro: 4 arresti


Articolo letto 3.332 volte

VOTA
0/5
0 voti

armanno, carra, mancuso, rapina, sciortino, squestro, tir, Cronaca
Avevano rapinato un tir contenente collettame di plastica, sequestrando il conducente del mezzo e riponendo  la refurtiva al sicuro, in un deposito in via dell'Antilope. Sono stati fermati alle prime luci dell'alba di oggi dagli uomini della Polizia Stradale e da altri numerosi agenti delle Sezioni di Palermo, Caltanissetta, Agrigento e Trapani. Gli autori del delitto, colti in flagranza di reato, sono Rosario Sciortino, pluripregiudicato di 38 anni,  Salvatore Mancuso di 40 anni, l'unico incensurato del gruppo,  Antonino Carra di 50 anni, con diversi problemi con la giustizia alle spalle, tra cui anche una condanna per associazione di tipo mafioso,  Pietro Armanno di 36 anni, anch'egli pluripregiudicato. L'operazione condotta in porto stamane, si è concretizzata grazie ai servizi di pattugliamento e controllo del territorio volti a reprimere il sempre più diffuso fenomeno delle rapine ai danni degli autotrasportatori della provincia di Palermo. Questa la dinamica dei fatti: intorno alle 2 del mattino alcuni agenti della Polizia Stradale  notavano due autovetture, una Toyota di colore scuro ed una Bmw grigia, procedere nella zona di stazionamento degli autotrasportatori in attesa di scaricare le merci trasportate. Le stesse automobili venivano, successivamente, viste, mentre percorrevano la via Regione Sicilia in direzione Villabate, seguire a poca distanza un autoarticolato di colore verde con a bordo due persone, una delle quali veniva riconosciuta dagli agenti come uno degli occupanti della Bmw, individuato nel corso del primo avvistamento. A quel punto è balenato il sospetto di una rapina in corso con sequestro di persona. Il sospetto veniva, poi, confermato quando la Bmw raggiungeva, insieme ad un trattore stradale prelevato da via dell'Antilope, la zona del Baby Luna dove intanto si era fermato il tir sempre tallonato dalla Toyota. In quel momento intervenivano gli uomini della Polizia, divisi in due gruppi, liberando l'autista sequestrato e procedendo a bloccare l'autoarticolato rapinato mentre si accingeva ad entrare nel deposito di via dell'Antilope, dove in seguito al soprallugo delle forze dell ordine, veniva rinvenuta altra merce di elevato valore, probabilmente bottino di precedenti rapine. Soddisfazione è stata espressa dagli uomini della Polizia che hanno assicurato la prosecuzione delle attività di pattugliamento e di controllo capillare del territorio al fine di debellare il fenomeno dilagante delle rapine.