Live Sicilia

Palermo. Riunioni di indagati nelle stalle

Una droga chiamata cavallo


Articolo letto 1.038 volte

VOTA
0/5
0 voti

crazy horse, droga, guardia di finanza
I finanzieri del comando Provinciale di Palermo hanno arrestato su ordine del gip sette persone mentre ad altre cinque hanno notificato un ordine di divieto di dimora nell'ambito dell'inchiesta "Crazy Horse" per traffico di droga. Secondo l'accusa un'organizzazione spacciava cocaina, hashish e marijuana nei rioni Bonagia - Falsomiele e a Tommaso Natale. Numerose cessioni di droga sono state riprese dai sistemi di video-sorveglianza dei finanzieri. Il nome dell'operazione deriva dalla passione per i cavalli che accomunava alcuni indagati che s'incontravano in stalle. Gli arrestati sono: Nicolò Calantropo, 28 anni, Gaetano Taormina, 26 anni, Giovanni Caruso, 26 anni, Vincenzo Orsini, 35 anni, Francesco Firenze, 33 anni, Diego Alaimo, 40 anni, e Andrea Marino, 32 anni.