Live Sicilia

Eventi

L'arte della Baccarini
protagonista allo Spasimo


Articolo letto 1.545 volte

VOTA
0/5
0 voti

baccarini, Eventi, palermo, Spasimo, spettacolo
Provocante, seducente, intrigante, e mai uguale a se stessa come la musica jazz, la splendida voce di Maria Laura Baccarini sarà protagonista venerdì 4 e sabato 5 dicembre, alle 21.30, della rassegna “Musiche del Nostro Tempo”, organizzata dalla Fondazione Brass Group, al Piccolo dello Spasimo di Palermo.GetAttachment-2
La Baccarini, cantante, attrice di teatro e ballerina, trapiantata a Parigi da 5 anni, interpreterà le melodie dei più grandi autori di musica jazz di tutti i tempi: da Cole Porter a George Gershwin, da Joni Mitchell a Burt Bacharach, da Kander and Ebb a Stephen Sondheim, accompagata dai giovanissimi Roberto Brusca al piano, Diego Tarantino al contrabbasso e Gaspare Costa alla batteria.
Curiosando dietro le quinte e sbirciando alle prove abbiamo avuto modo di apprezzare la donna oltre che l’artista, e il suo incredibile appeal verso i musicisti appena conosciuti, così come nei confronti di un pubblico improvvisato e incantato dalla sua voce. Ironica, irresistibilmente dolce e piena di grinta, la Baccarini emana un’aurea di luce quando parla come quando canta, e si diverte, ride e il buon umore non la lascia mai un attimo. “I get no kick from champagne… Mere alcohol doesn't thrill me at all… So tell me why should it be true… That I get a kick out of you?” canta il suo adorato Cole Porter in un inglese perfetto, segno di molti anni di lavoro negli Stati Uniti e, tra una strofa e l’altra, traduce in italiano ai musicisti, perché “è necessario che la musica evochi lo stato d’animo delle parole. E se i musicisti interpretano un pezzo partendo dal suo significato, magicamente anche il pubblico ne capirà il messaggio”. Maria Laura ci racconta che da piccola era incredibilmente affascinata da Ella Fitzgerald e Billie Holiday, poi con gli anni si è GetAttachment-1distaccata da questi riferimenti, trovando la propria forma di espressione, ma quelle voci sono rimaste parte di se, e si vede. “La musica è per me come un paesaggio o un’atmosfera che ho visto, che mi ha colpita, e che mi rimane dentro come riferimento per tutto quello che vedrò in seguito – racconta la Baccarini - E’ come il colore del mare di Favignana, al quale non posso far altro che paragonare tutti gli altri mari del mondo”.

Maria Laura Baccarini è una Performer completa.
 Attrice, ballerina, cantante e showgirl. La sua carriera nel musical inizia con "A Chorus line", nel ruolo della protagonista Cassie; sarà in seguito protagonista de "Il giorno della tartaruga", "Cabaret" e "Gigi" e nel ruolo di Anita in "West Side Story”. Nel '97 è protagonista di "Stanno suonando la nostra canzone" per la regia di Gigi Proietti, "Taxi a due piazze" (ancora regia di Proietti), "Promesse Promesse" per la regia di Johnny Dorelli e della versione italiana di "Chicago" (Roxie Hart). 
Da 4 anni Maria Laura è impegnata in Francia in vari concerti, uno dei quali "Nuit Américaine" insieme alla star francese Lambert Wilson, la cantante jazz Stéphy Haik il violinista-compositore Régis Huby e alcuni dei più importanti musicisti del panorama jazz contemporaneo francese.