Live Sicilia

SANITA'

Orlando: "Strutture dai beni confiscati"


Articolo letto 444 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
"Il comprensorio di Bagheria è un esempio di territorio senza ospedale, in cui occorre promuovere, nelle forme più efficaci, la garanzia del diritto alla salute". Lo ha detto Leoluca Orlando, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta su errori disavanzi finanziari, dopo aver partecipato questa mattina ad un incontro, al consorzio Metropolis est, con il sindaco di Bagheria e alcuni dirigenti del sistema sanitario locale. Per fare questo "la commissione parlamentare dedicherà particolare attenzione a questa area bagherese - ha aggiunto - considerandola un modello e sollecitando l'utilizzo, per strutture sanitarie, del consistente patrimonio immobiliare sequestrato o confiscato a mafiosi e in larga misura inutilizzato". Infine Orlando ringrazia "l'amministratore giudiziario di Villa Santa Teresa, Andrea Dara - ha concluso - che ha ridotto drasticamente i costi della diagnostica e radioterapia oncologica migliorandone le prestazioni per i cittadini. E' possibile, in un territorio con forti presenze criminali, coniugare legalità, efficienza di assistenza e servizi sanitari e drastica riduzione di costi per il denaro pubblico".