Live Sicilia

"Maggioranza ampia, nessun appoggio del Pd"

Ma Castiglione svela: "Lombardo
mi ha chiamato, telefonata fruttuosa..."


Articolo letto 477 volte


castiglione, coordinatore, lombardo, micciché, Mpa, pdl, Cronaca, Politica
Una telefonata tra il presidente della Regione siciliana e il co-coordinatore regionale del Pdl, Giuseppe Castiglione, sembra riavvicinare il Movimento per le autonomie e i 'lealisti del Popolo delle liberta' all'Ars. Il contatto e' confermato dallo stesso Castiglione che definisce la ''telefonata ricevuta da Lombardo cordiale e molto fruttuosa''. ''E' normale che prima di un voto in aula - spiega l'esponente del Pdl - ci siano contatti tra i partiti, e io mi aspettavo una telefonata del presidente Lombardo''. ''Il nostro obiettivo - sottolinea Castiglione - e' varare un governo forte con un programma ambizioso per il futuro della Sicilia, e ci sembra che ci possano essere le condizioni per un nuovo governo che punti a realizzarlo''. Il co-coordinatore del Pdl siciliano giudica ''non aderente alla realta' l'ipotesi di un esecutivo con l'appoggio esterno del Partito democratico'' e parlando della posizione dell'Udc auspica ''una maggioranza quanto piu' ampia possibile perche' - spiega - e' utile per realizzare un programma impegnativo'', ma osserva che su questo ''la decisione spetta al governatore''. Dopo che con il Mpa anche con il Pdl-Sicilia e il suo leader, il sottosegretario Gianfranco Micciche', Castiglione spera di ''stabilire un contatto per rilanciare insieme il governo Lombardo''. ''Il Pdl sara' sempre il partito delle responsabilita' - ribadisce Castiglione - che ha l'obiettivo principale rafforzare il patto di lealta' con gli elettori, e che non potrebbe lavorare per la soluzione traumatica della legislatura o per un ricorso alle urne. Ci atteniamo quindi al programma per il rilancio dell'azione di governo''.