Live Sicilia

MESSINA

Fiaccolata per l'operaio scomparso


Articolo letto 516 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
Sarà organizzata domenica prossima a Messina una fiaccolata per sensibilizzare le istituzioni sulla scomparsa di Antonino Cannata, 41 anni, che 17 giorni fa si era imbarcato sulla nave Rubattino della Tirrenia per effettuare lavori durante la navigazione verso la Croazia. La fiaccolata è stata organizzata dai familiari e partirà da Piazza Duomo. L'operaio messinese, che era partito con un collega, è scomparso il 22 novembre. Lavorava per conto della società Cantieri navali dello Ionio. L'ultima telefonata Cannata l'aveva fatta alla madre, il 18 novembre, dicendole che si trovava a Trieste. Il 24 novembre la polizia di frontiera di Napoli ha telefonato a casa della famiglia Cannata dicendo al compagno della madre che Antonio era scomparso e che due giorni prima il comandante della nave ne aveva denunciato l'assenza. Dalla capitaneria di Napoli hanno fatto capire che si possa trattare di un suicidio, ma la famiglia è convinta che Cannata, il cui corpo non è stato ancora ritrovato, sia stato ammazzato e per questo ha deciso di organizzare la fiaccolata.