Live Sicilia

CRONACA

Inchiesta sugli stadi di Messina, chiesti tre rinvii a giudizio


Articolo letto 454 volte

VOTA
0/5
0 voti

inchiesta, rinvio a giudizio, stadio messina, Le brevi
La Procura di Messina, nell'ambito dell'inchiesta sulla concessione degli stadi della città, ha chiesto il rinvio a giudizio per i fratelli Pietro e Vincenzo Franza, rispettivamente presidente e vicepresidente dell'ex squadra di calcio di Messina, l'Fc Messina, e per l'ex city manager del comune di Messina e attuale assessore comunale allo Sviluppo Economico e Lavori Pubblici, Gianfranco Scoglio. Quest'ultimo deve rispondere di abuso d'ufficio, mentre i due imprenditori sono accusati di concorso nello stesso reato. Ai tre indagati viene contestata la firma in calce all'accordo procedimentale che garantiva la disponibilità dei due stadi alla famiglia Franza per 15 anni. Accordo che non avrebbe rispettato le norme sulla evidenza pubblica. La Procura, inoltre, aveva aperto altre inchieste sui bilanci della società di calcio gestita dai fratelli Franza; nell'ambito di queste indagini la sezione di polizia giudiziaria delle Fiamme Gialle aveva sequestrato una copiosa documentazione, sia nella sede della società sia al Comune.