Live Sicilia

LICATA

Sfruttavano minorenni rumene
In manette otto persone


Articolo letto 893 volte

VOTA
0/5
0 voti

arresti, Licata, manette, prostituzione, rumene, Cronaca
Avrebbero fatto prostituire, con minacce o violenze, giovane romene, anche minorenni: otto arresti. I provvedimenti sono stati eseguiti da Carabinieri e polizia nei confronti di quattro romeni e ad altrettanti italiani. Le indagini sono state avviate dopo la denuncia di una minorenne. C'e' un intero nucleo familiare romeno, madre e tre figli, ai vertici del gruppo,che portava le giovani a 'domicilio' ai clienti,e incassava i compensi pattuiti.A uno dei romeni, Vasile Radu, di 27 anni, il provvedimento restrittivo e' stato notificato in carcere, dove e' detenuto dal 7 ottobre scorso per sequestro di persona, riduzione in schiavitu' e sfruttamento della prostituzione, dopo essere stato fermato in compagnia di due sue connazionali di 16 anni. Gli altri indagati sono i suoi fratelli Gicu, di 30 anni, e Ionut, di 22, attualmente irreperibili, e la madre Cocuta Radu, di 53 anni, che gli investigatori ritengono sia rientrata in Romania. Carabinieri e polizia hanno anche arrestato l'italiano Gioacchino Vella, di 33, nato a Bad Canstat, in Germania, ma residente a Palma di Montechiaro. Un provvedimento agli arresti domiciliari e' stato invece notificato a Tommaso Grillo, di 41 anni, Angelo Grillo, di 37 e a Vittorio Di Giorgio, di 60.