Live Sicilia

Munnizza, acqua sporca, traffico

E' una fogna e la chiamano Palermo


Articolo letto 1.552 volte


, Cronaca
E la chiamano città questa fogna di immondizia e di uomini costretti vivere nello sporco come ratti. E' proprio così: stiamo assistendo alla "rattizzazione" degli ultimi palermitani sopravvissuti. Non camminiamo più. Squittiamo accanto a cumuli di rifiuti che nessuno raccoglie. Non ci facciamo più caso. L'oscenità sta diventando un luogo comune. Tutto previsto, tutto prevedibile. Settimane e mesi di munnizza irrisolta fiaccano il senso civico, abituano al deterioramento, costringono le persone nei confini di un'esistenza privata di servizi e privatissima nelle forme. Un'unica preoccupazione: schivare i pericoli igienici, schivare i lacerti di fogna, schivare i rischi. E rinchiudersi a doppia mandata in un appartamento lindo con la parabola satellitare.

E hanno il coraggio di chiamarla Palermo questa spelonca, questa immensa pattumiera che si snoda, che si corica sopra la sua agonia,  da Mondello alla Stazione. Ieri pioveva e in via Castelforte c'era l'acqua alta. Acqua ammorbata, acqua da colera, acqua da tifo. Si passava in macchina con le ruote nella morchia, in un'atmosfera livida e allucinata, con l'unica speranza nella velocità che si lascia lo schifo alle spalle. Rincasare, rincasare, rincasare.

La chiamano Palermo questa città giunta al punto di vivibilità più basso della storia recente, anche per colpa di un'amministrazione che non sa amministrare. Questa città che è un compendio di miserie. C'è la munnizza e ci sono i poveri. C'è l'acqua sporca e ci sono i miserabili. C'è il traffico e ci sono i disgraziati. Rincasare, rincasare, rincasare.

Come topi abituati a schivare le trappole, per raggiungere una tana confortevole. Rincasare, sì, ma fino a quando? Fino a quando potremo permetterci di non essere cittadini? Fino a quando potremo scansare la città, prima che venga a bussare alla nostra porta? Fino a quando ci accontenteremo di un gol di Miccoli? Dei miracoli a Milano. Della dannazione di Palermo.