Live Sicilia

Fotografia e immigrazione

"Se questi sono uomini"
La personale di Fabrizio Villa


Articolo letto 767 volte

VOTA
0/5
0 voti

fabrizio villa, fotografia, immigrazione, mostra, se questi sono uomini, Zapping
"Se questi sono uomini", la personale fotografica di Fabrizio Villa dedicata al tema delle emigrazioni, sarà inaugurata da un convegno sabato 17 dicembre a Palazzo Platamone di Catania.
Ai lavori, moderati dal giornalista Nicola Savoca, prenderanno parte Fabio Fatuzzo, assessore comunale alla Cultura, Roberto Camerini, comandante delle Forze di pattugliamento, Rosaria Giuffré, vice prefetto direttore area immigrazione, Alfio Sciacca, corrispondente del Corriere della Sera, padre Pippo Pappalardo, critico fotografico e Gaetano Zito, vicario episcopale per la cultura.
GLi scatti del fotogiornalista creano un reportage sulla solitudine e la sofferenza di carcerati e migranti.
Il titolo della mostra prende spunto dal romanzo autobiografico di Primo Levi, scegliendo il plurale nel tentativo di raccontare le mille storie che Villa ha fermato con il suo obiettivo a Lampedusa, Portopalo, Siracusa, Catania e nelle carceri di San Vittore a Milano e Sollicciano a Firenze. "Spesso finiscono in galera - dice Villa - solo per aver messo piede nel paese delle 'meraviglie': perché l'immigrazione in Italia è diventato un reato".