Live Sicilia

Politiche sociali, presidenza e sanità

I provvedimenti della giunta


Articolo letto 541 volte

VOTA
0/5
0 voti

fondo nazionale politiche sociali, giunta lombardo, quiescenza, regione siciliana, Dal Palazzo
La giunta di governo si è riunita oggi sotto la presidenza di Raffaele Lombardo presso Villa delle Ginestre, struttura dell'Asp di Palermo destinata alla diagnosi, cura e riabilitazione dei medullolesi. In tale occasione si è svolto un incontro con le associazione dei malati e delle loro famiglie, con cui si sono intrattenuti presidente e assessori per ascoltarne le voci e raccogliere i suggerimenti

La giunta regionale, su proposta dell’assessore della Famiglia, Caterina Chinnici, ha approvato la rimodulazione delle risorse del Fondo nazionale politiche sociali (legge 328/2000) relative al triennio 2004-2006 e non utilizzate. Si tratta di 28 milioni di euro che saranno destinati per contrastare il fenomeno delle vecchie e nuove povertà. Sette milioni e 700mila euro saranno destinati all’implementazione dei servizi di assistenza in favore dei soggetti disagiati, con la valorizzazione del ruolo delle Istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza (Ipab), venti milioni e 320 mila euro, invece, per la sperimentazione di azioni urgenti di contrasto alle vecchie e nuove povertà

Su proposta dell'assessore alla Sanità, Massimo Russo, ha anche deliberato l'approvazione della pianta organica del Cefpas, (Centro di formazione permanente per l'aggiornamento del personale del servizio sanitario) attraverso cui si stabilizzeranno i precari che prestano attualmente opera nella importante struttura nissena.

L'assessore Gaetano Armao ha comunicato che il CGA (Consiglio di giustizia amministrativa) ha espresso parere favorevole al nuovo regolamento di organizzazione del fondo quiescenza del personale delle Regione Siciliana, il quale sarà trasmesso alla Corte dei Conti per la relativa registrazione, consentendo in tal modo la ricostituzione del fondo. Armao ha anche comunicato e la giunta ne ha preso atto i contenuti del protocollo che sarà sottoscritto tra Ministero della Funzione pubblica e Regione Siciliana relativo la codice sulla trasparenza e al contrasto alla criminalità mafiosa.