Live Sicilia

Anatema di Cuffaro su Lombardo

"Siciliani, scusatemi:
l'ho fatto eleggere..."


Articolo letto 467 volte


raffaele lombardo, totò cuffaro
''Miccichè ha condotto Lombardo sull'orlo del baratro e Lombardo ha pensato bene di portarsi appresso la nostra regione. Adesso Miccichè aspetta solo il momento più propizio perché Lombardo faccia un passo in avanti''. Parole e musica del senatore dell'Udc, Totò Cuffaro. ''A noi interessa sia la salute della Sicilia sia quella di Lombardo, ovviamente, ma la prima può essere garantita solo se Lombardo se ne torna a casa, - aggiunge Cuffaro - dove potrà riposarsi e riflettere sul danno che ha fatto alla nostra regione. La Sicilia è ferma, immobile, e a volerlo è stato Lombardo, impegnato a occupare tutte le poltrone e i divani possibili, e se l'occupazione segna livelli record e se la crisi economica non accenna a diminuire in Sicilia lo dobbiamo a questo presidente della Regione che io ho contribuito a fare eleggere. Ebbene mi rivolgo a tutti i siciliani: scusatemi per l'errore commesso e buon Natale''. Un fuoco di sbarramento quello dell'Udc, che non si ferma qui. ''Ci dica subito il Pd quali riforme intende promuovere insieme al governo regionale e subito dopo si torni al voto''. E' questo l'affondo di Saverio Romano, responsabile nazionale organizzazione Udc e segretario del partito in Sicilia.
''Nelle democrazie compiute il dominus è l'elettore e la sua volontà Lombardo e i suoi sodali la stanno sovvertendo clamorosamente e vergognosamente. - dice Romano -. Non si renda il Pd complice, più o meno consapevole, di questo mefistofelico stratagemma, in un momento storico nel quale serve un governo forte, autorevole e legittimato, tutte cose che il governo Lombardo non è più e che molto probabilmente non è mai stato. L'economia siciliana è in ginocchio''.