Live Sicilia

Arrestato dalla squadra mobile

Catania, in manette presunto estortore


Articolo letto 582 volte

VOTA
0/5
0 voti

antonio nicotra, arresto, Catania, clan sciuto tigna, polizia, Cronaca
Antonino Nicotra, di 48 anni, ritenuto dagli investigatori esponente del clan mafioso Sciuto-Tigna, è stato arrestato da agenti della Squadra Mobile di Catania mente usciva da un negozio di parrucchiere nel centro della città con in tasca 250 euro frutto - secondo gli inquirenti - di una estorsione. Il titolare dell'esercizio commerciale agli agenti ha detto che era costretto a versare ogni mese la somma al clan Sciuto-Tigna. Nicotra è accusato di estorsione continuata ed aggravata dall'appartenenza all'associazione mafiosa. L'uomo, agli arresti domiciliari ma autorizzato ad assentarsi per motivi di lavoro, era stato visto parcheggiare la sua utilitaria ed entrare di uno stabile dopo essersi annunciato al citofono. All'uscita è stato bloccato dagli agenti, che lo hanno trovato in possesso di 250 euro in banconote da 50. Nicotra era già stato arrestato da agenti della Squadra Mobile di Catania il 24 giugno scorso per estorsione aggravata ai danni di una farmacia. Successivamente gli erano stati concessi gli arresti domiciliari per gravi motivi di salute. Nicotra è stato rinchiuso nel carcere di Bicocca a disposizione del sostituto procuratore della Direzione di distrettuale antimafia etnea Pasquale Pacifico.