Live Sicilia

'Nca sparti parra!

Giovanni Brusca odia l'acqua?


Articolo letto 560 volte

Inauguriamo la nuova rubrica "Nca' sparti parra!", con la seguente notizia. L'ex boss stragista Giovanni Brusca, indicato come ''ladro di acqua'', si era  sentito diffamato e aveva chiesto i danni a un quotidiano palermitano. Il  giudice monocratico della prima sezione del Tribunale del capoluogo siciliano,  Daniela Vascellaro, ha però assolto due giornalisti del Giornale di Sicilia.  Ora, ma perché un assassino di quella portata dovrebbe preoccuparsi di cose tanto minime? Pensiamo che sia proprio per un'avversione all'acqua. Del resto, Brusca i bambini li scioglieva nell'acido.

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Inauguriamo la nuova rubrica "Nca' sparti parra!", con la seguente notizia. L'ex boss stragista Giovanni Brusca, indicato come  ''ladro di acqua'', si era  sentito diffamato e aveva chiesto i danni a un quotidiano palermitano. Il  giudice monocratico della prima sezione del Tribunale del capoluogo siciliano,  Daniela Vascellaro, ha però assolto due giornalisti del Giornale di Sicilia.  Ora, ma perché un assassino di quella portata dovrebbe preoccuparsi di cose tanto minime? Pensiamo che sia proprio per un'avversione all'acqua. Del resto, Brusca i bambini li scioglieva nell'acido.