Live Sicilia

Su "I Love Sicilia" in edicola da mercoledì

I cento potenti di Sicilia
Chi sale e chi scende


Articolo letto 1.775 volte

VOTA
5/5
1 voto

I Love Sicilia, I Love Sicilia
La copertina di I Love Sicilia in edicola da mercoledì 30 dicembre

La copertina di I Love Sicilia in edicola da mercoledì 30 dicembre



Politici, burocrati, imprenditori, intellettuali e showman. Sono 100 e nelle loro mani c'è il destino di milioni di persone. I love Sicilia, il mensile di stili, tendenze e consumi, in edicola da mercoledì 30 dicembre, è entrato per il secondo anno nell'esclusivo club dei più potenti dell'Isola. Ottantacinque uomini e 15 donne, tra conferme e new entry, che nel 2009 hanno messo piede nelle stanze del potere, che lo hanno visto crescere o diminuire. Il risultato è una mappa dettagliata di chi sale e chi scende nella speciale classifica, anche questa volta votata in centesimi da una giuria di giornalisti. A spodestare l'editore Mario Ciancio Sanfilippo (che passa dalla prima posizione del 2008 alla quarta di quest'anno) è il presidente della Regione, Raffaele Lombardo che, nel 2009, a poco più di anno dalle elezioni che lo hanno incoronato governatore, ha mostrato tutta la sua abilità nel corpo a corpo: ha messo all'angolo l'Udc, tenendo a bada Pdl e Pd.

Balza al secondo posto, dal decimo dello scorso anno, il presidente di Confindustria Sicilia, Ivan Lo Bello, l'uomo più corteggiato dalla politica siciliana, ma che in politica non ha mai voluto mettere piede. Al terzo posto, il Gianfranco Micciché, padre dei “ribelli” siciliani del Pdl con Dore Misuraca (tredicesimo nel 2009 e cinquantottesimo l'anno precedente). Restano nella top ten, ma perdono alcune posizioni rispetto allo scorso anno, il Guardasigilli Angelino Alfano (passato dal quarto al sesto posto) e il presidente del Senato, Renato Schifani (dal terzo al nono posto), che pagano lo scontro con Lombardo che ha visto soccombere la loro corrente “lealista”.

In questo numero, tra le altre cose, anche un servizio dedicato al decennio che si chiude il 31 dicembre: gli anni dal 2000 al 2009 raccontati ciascuno con una foto simbolo. E ancora, una intervista a Bruno Caruso, una guida con gli scatti di Letterio Pomara per trascorrere un indimenticabile weekend a Erice e un viaggio nella musica emergente palermitana.