Live Sicilia

Il nuovo governo

Lombardo: "Siamo alla vigilia
di un profondo rinnovamento"


Articolo letto 603 volte

VOTA
0/5
0 voti

assessori, deleghe, lombardo, regione, sicilia, Politica
Raffaele Lombardo ne è certo: "Siamo alla vigilia di una grande riforma". Il governatore siciliano sceglie il suo canale telematico di youtube, pubblicando un video rivolto direttamente ai siciliani, per illustrare quelli che saranno i principi cambiamenti del sistema burocratico regionale e, dunque, del suo nuovo governo che prende forma in queste ore.
"In una regione in cui tutto si è stratificato senza radicali mutamenti, adesso cambiano i dipartimenti e gli assessorati secondo un criterio basato sull'obiettiva omogeneità".
Tra gli effetti più evidenti ci sarà l'accorpamento di alcuni dipartimenti e assessorati, con la riduzione drastica di dirigenti e servizi. Un piano che, almeno nei pensieri del governatore, dovrebbe portare ad uno snellimento del macchinoso apparato burocratico rendendolo più veloce ed efficiente.
"Non aveva senso - spiega il governatore - che ci fossero due assessorati diversi per la Pubblica Istruzione, che andava coi Beni culturali, e per la Formazione, che andava col Lavoro. Ora ci sarà un solo dipartimento e un solo assessorato Istruzione e Formazione Professionale. Questo porta ad una riorganizzazione della macchina burocratica e una riduzione dei servizi che scendono da duemila a 450. Non si riderà più sull'eccessivo numero di dirigenti rispetto ai dipendenti. Questa nuova organizzazione burocratica ci consentirà di avviare una stagione di grandi riforme radicali per la nostra regione. La burocrazia, i rifiuti e la formazione sono in pole position"