Live Sicilia

TV

"La grande storia": speciale su Piersanti Mattarella, 30 anni dopo l'assassinio


Articolo letto 2.076 volte

VOTA
0/5
0 voti

la grande storia, mafia, Piersanti Mattarella, rai, raitre, tv, ucciso, Le brevi
Sara' dedicata alla figura e alla vicenda umana e politica del presidente della Regione siciliana Piersanti Mattarella, nel trentesimo anniversario dell'assassinio, la puntata di lunedi' della Grande Storia, in onda alle 23.05 su Raitre. Il 6 gennaio del 1980 Mattarella, allievo di Aldo Moro, l'uomo che voleva tagliare alla radice i rapporti tra mafia e amministrazione in Sicilia, fu trucidato a Palermo di fronte alla famiglia da un killer rimasto senza nome. Il documentario - nel quale per la prima volta i piu' stretti congiunti rievocano in tv quei drammatici momenti - ricostruisce la formazione religiosa, l'impegno politico e l'attivita' amministrativa di Piersanti; indaga sulle possibili cause della sua morte e ripercorre l'accidentato cammino processuale che porto' alla condanna all'ergastolo dell'intera cupola di Cosa Nostra, senza pero' riuscire a far luce pienamente sui misteri e sulla dinamica di questo delitto politico che sconvolse la Sicilia e l'Italia intera. Nello speciale la figura di Mattarella rivive attraverso numerose e significative testimonianze: la moglie Irma, i figli Maria e Bernardo, il fratello Sergio; i collaboratori Leoluca Orlando e Salvatore Butera; il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, che fu il primo a indagare sul delitto, e il presidente della commissione parlamentare antimafia Giuseppe Pisanu, all'epoca capo della segreteria politica di Zaccagnini e amico personale di Piersanti; l'avvocato di parte civile Francesco Crescimanno.