Live Sicilia

Solo 40 famiglie sono tornate a casa

Giampilieri, più di 1300 sfollati
ancora negli alberghi


Articolo letto 501 volte

VOTA
0/5
0 voti

alluvione, giampilieri, nubifragio, sfollati, vittime, Cronaca
Sono piu' di 1300 gli sfollati dell'alluvione dello scorso 1 ottobre che si trovano negli alberghi di Messina. Nella frazione di Giampilieri sono tornate soltanto 40 famiglie nelle case che ricadono nelle cosiddette zone verdi, quelle non a rischio. Nei prossimi giorni i tecnici della protezione civile dovrebbero apportare delle correzioni al piano di perimetrazione delle zone, poiche' alcune zone considerate verdi confinano con quelle rosse, definite pericolose. I componenti del comitato di cittadini di Giampilieri sperano che da questo mese possa iniziare la messa in sicurezza del costone roccioso dal quale e' sceso il fango che ha travolto l'abitato. A Giampilieri Superiore sono ancora poche le attivita' commerciali che hanno aperto dopo il nubifragio: un chiosco bar, due macellerie, un ristorante e l'ufficio postale. Difficile la condizione di chi ha scelto di andare via dalla frazione. Al momento, secondo il comitato, solo a una persona e' stata data l'abitazione dal Comune. La situazione non e' migliore nelle altre frazioni, anche ad Altolia e Molino sono pochi i cittadini rientrati in paese e nel Comune di Scaletta Zanclea (Me) il sindaco non ha revocato l'ordinanza di sgombero. Oggi in visita a Giampilieri si sono recati il deputato nazionale dell'Udc, Giampiero D'Alia, e il deputato regionale Giovanni Ardizzone.