Live Sicilia

L'assessore Scoma alla guerra del caos

"Basta con lo smog,
basta col 'ciaffico'..."


Articolo letto 437 volte


, Cronaca
Jonny Stecchino docet: il "ciaffico" è il vero problema di questa terra. E lui, Francesco Scoma, vicesindaco - e assessore con delega al Traffico - della città tutto porto (e munnizza, e traffico) è l'uomo su cui ricadono oneri e onori della viabilità cittadina. Il numero due di Villa Niscemi, che  ha annunciato una possibile proroga dell'isola pedonale in centro, parla a Livesicilia delle nuove misure che saranno adottate a Palermo. "Abbiamo convocato già alla fine di questa settimana una serie di incontri con gli uffici comunali per valutare i risultati fin qui ottenuti sulla pedonalizzazione del centro storico. Credo, inoltre, che farò un passaggio anche con il team dell'Università di Palermo, che ha collaborato con i nostri uffici tecnici per la stesura del PUT (Piano Urbano Traffico). Con loro valuteremo anche alcune proposte di pedonalizzazione".

Quali strade o piazze riguarderanno?
"Ci sono diverse proposte in cantiere: il Politeama, il Massimo, piazza Croci, piazza Bologni, piazza San Domenico, piazza San Francesco di Paola ... valuteremo quali potranno concretizzarsi".

I commercianti, invece, cosa dicono delle isole pedonali?
"Sia i cittadini che i negozianti sono rimasti soddisfatti, addirittura ci arrivano richieste da parte dei commercianti che esercitano in corso Vittorio Emanuele (tra i Quattro Canti e via Roma) e in via Roma (tra la stazione centrale e corso Vittorio) per la pedonalizzazione anche di quei tratti stradali".

Oltre al riscontro positivo degli esercizi commerciali bisogna fare i conti con l'inquinamento ...
"I dati nelle ultime settimane sono diminuiti, purtroppo la situazione non resta delle più brillanti. Il 31 dicembre, ad esempio, abbiamo registrato uno sforamento".

Come funzionerà, invece, con le targhe alterne?
"Per il momento continueranno ad essere attive, come sempre, solo nella zone a traffico limitato. Alla riapertura delle scuole valuteremo se sarà necessario rafforzare il provvedimento".

Targhe alterne e isole pedonali spesso sono state contestate perché considerate non risolutive del problema traffico. Potenzierete il servizio di trasporto pubblico?
"Abbiamo riattivato una stretta collaborazione col presidente di Amat. Insieme a lui stiamo lavorando innanzitutto sull'efficienza dei mezzi: sarebbe assurdo, a mio avviso, avere tantissime linee che funzionano male. Stiamo lavorando perché, intanto, le linee esistenti colleghino in modo efficace le periferie al centro. Stiamo inoltre provvedendo ad ampliare le corsie preferenziali e attivare controlli più rigidi contro le auto posteggiate in doppia fila".

A proposito di parcheggi, anche quelli scarseggiano in centro ...
"Annuncio intanto che a giorni dovremmo essere pronti per aprire il parcheggio davanti il tribunale, l'assessore Rappa mi ha assicurato che mancano le ultime pratiche burocratiche. Inoltre, in diverse vie abbiamo modificato le strisce blu passando dai parcheggi paralleli al marciapiede a quelli a spina di pesce, recuperando circa 300 posti auto. Sappiamo che non è molto, ma è comunque qualcosa".

È cronaca purtroppo frequente quella che riguarda gli incidenti stradali, soprattutto nei grandi viali delle periferie: avete programmi di prevenzione in cantiere?
"Si, il Comune sta cercando di reperire i fondi per l'acquisto di autovelox che, previa campagna informativa ai cittadini, saranno piazzati, ad esempio, nei viali di Mondello. Appena avremo gli autovelox, contiamo di abolire anche gli antiestetici dossi di via Libertà, che causano, tra l'altro, numerosi danni agli autobus, come segnalato dallo stesso presidente di Amat".