Live Sicilia

Palermo

Torna la luce al Foro Italico
Riaccesi i lampioni del prato


Articolo letto 474 volte

VOTA
0/5
0 voti

foro italico, lampioni, palermo, riaccesi, Zapping
Sono state riaccese le luci nel prato del Foro Italico, un importante risultato prodotto dalla collaborazione tra l'Assessore al Centro Storico, Maurizio Carta, l' Assessore ai giardini, Francesca Grisafi e il Presidente della AMG Energia Spa, Francesco Greco.
L' intervento, finanziato dall' Amministrazione Comunale per un importo di € 4.800, permette di riaccendere i 288 faretti incassati sul pavimento presenti lungo il viale centrale e a ridosso dei marciapiedi, grazie alla sostituzione di lampade e alimentatori e al ripristino dei cavi e dei pozzetti vandalizzati. “Gli interventi per l’illuminazione del Foro Italico, come quelli delle vie e delle piazze del centro storico – ha dichiarato l’Assessore Maurizio Carta – costituiscono una componente importante nella strategia generale per la riqualificazione del centro storico a partire dalla qualità dello spazio pubblico. L’illuminazione pubblica rappresenta un importante acceleratore dell’intervento di
riqualificazione urbana poiché contribuisce ad attrarre cittadini nelle ore serali e ad animare le parti del centro che ancora non hanno completato i restauri e sulle quali occorre incentivare l’interesse per consolidare l’intervento pubblico e stimolare quello dei privati”.
“Nuova luce significa maggiore sicurezza - aggiunge l’Assessore Carta –  significa interesse dei commercianti ad investire, significa presidio dei luoghi e ritorno della vita culturale e sociale nel centro storico”.
Per questo motivo pochi giorni fa è stata approvato dalla Giunta un piano complessivo di interventi per ripristinare l’illuminazione nel centro storico. Una prima parte di finanziamento prevede l’utilizzo immediato di € 24.000 per consentire alla AMG di provvedere alla riparazione o
miglioramento dell’efficienza di 9 interventi: via della Concezione e piazza Sant’Anna al Capo e traverse, via Sedie Volanti e traverse, Mura delle Cattive, via Maestri d’Acqua, via Albergheria e traverse, via Matteo Bonello e via Fastuca, vicolo del Pallone e Cortile del Gioco, vicolo Valguarnera, piazza Croce dei Vespri, piazza Aragona e piazza San Carlo, vicolo Sant’Uffizio.
La seconda parte stanzia € 214.000 per un appalto pubblico relativo a 10 interventi di rinnovo degli impianti esistenti o di completamento dei punti luce: piazza San Domenico, piazza Santo Spirito, strada dei Pellegrini, salita SS: Salvatore, via Chiaramonte, via San Cristoforo, vicolo San Carlo, via Sant’Agostino, via Beati Paoli e piazza Beati Paoli, via Fastuca, salita Artale e piazza Santa Sofia e vicoli relativi.
Le prime due fasi prevedono interventi sia per risolvere situazioni di criticità e di pericolo per i residenti o i frequentatori del centro storico sia per completare con adeguato impianto di illuminazione il decoro urbano di aree dove sono stati effettuati interventi di restauro.

La terza fase, che avrà tempi più lunghi, si avvarrà dell’utilizzo delle risorse disponibili dalle economie derivanti dai bandi della LR 25/93 e per le quali è stata individuata una somma di € 1.500.000 per interventi urgenti di manutenzione straordinaria degli spazi pubblici e delle reti tecnologiche di sottosuolo per la risoluzione di problemi igienico-sanitari e di sicurezza ambientale e pubblica illuminazione.