Live Sicilia

A Ragusa vittoria e primato per l'Olio Gallo Verga Palermo


Articolo letto 467 volte

VOTA
0/5
0 voti

basket, cestistica ragusa, olio gallo verga palermo, Sport, Zapping
L’Olio Gallo Palermo torna dalle vacanze con lo spirito giusto, violando il Palapadua di Ragusa: un’impresa d’enorme portata non solo per le implicazioni di classifica, ma anche perché la squadra di coach Riva ha vinto su un campo sino a ieri inviolato e sul quale le palermitane avevano una pesante tradizione negativa.

Partita che inizia sotto il segno dell’equilibrio, col quintetto ospite formato da Scrima, Trevisano, Lo Porto, Dominici e Giordani che lotta a suon di canestri contro le toste avversarie, tra cui spicca una Minardi subito protagonista (9 punti nel primo parziale). 5 punti in fila di Guastella portano avanti la Cestistica sul punteggio 20-17 dopo i primi 10’.

La gara non cambia dopo il mini-riposo: l’Olio Gallo gioca bene sfruttando anche l’ottima verve di Trevisano nella prima metà di gara (11 dei 14 punti finali nel primo tempo). Dall’altra parte entrano in partita Schembari e Ragusa, brava a piazzare due triple importanti. L’adozione di un quintetto maggiormente difensivo, con l’ingresso prima di Vigilante e poi di Corrao, porta una ventata d’energia che consente alle ospiti di affondare il primo attacco al match, con un parziale di 2-10 che manda le due squadre al riposo sul 33-44.

Lo sforzo delle palermitane però si rivela presto vano: nella parte centrale del terzo parziale Ragusa torna in partita e col fiato sul collo delle avversarie, accorciando lo svantaggio sino al -5 (47-52): le ragazze di Tumino non riescono però a far di più, fallendo l’aggancio e chiudendo la frazione sul 52-58. Un’occasione sprecata per le iblee: nelle fasi finali dell’incontro è infatti l’Olio Gallo, forte del margine, a fare la voce grossa e a controllare il punteggio con l’esperienza delle veterane e una superba difesa, capace di concedere appena due punti in tutto il quarto.

Finisce 54-66, una vittoria dedicata dalle ragazze dell’Olio Gallo a fine partita al loro dirigente Mario Morelli, colpito dalla perdita della moglie nei giorni scorsi.

Giuseppe Corrao