Live Sicilia

INCHIESTA AD AGRIGENTO

"Morto per mobbing"


Articolo letto 895 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
La procura di Agrigento ha aperto un'inchiesta, ipotizzando il reato di omicidio colposo a seguito di mobbing, sulla morte per infarto, avvenuta lo scorso marzo, di Simone Modica, 46 anni, dipendente della provincia regionale. L'inchiesta è stata aperta dopo che la moglie dell'impiegato, Angela Alongi, ha presentato un esposto sostenendo che il marito sarebbe stato stressato dalle continue vessazioni subite nel luogo di lavoro. Il fascicolo è stato affidato al sostituto Antonella Pandolfi.