Live Sicilia

Il comandante provinciale dei carabinieri

Teo Luzi: "Ecstasy sempre più diffusa"


Articolo letto 537 volte

VOTA
0/5
0 voti

carabinieri, droga, ecstasy, teo luzi, Cronaca
"L'operazione Walt Disney condotta oggi dal gruppo di Palermo è l'ulteriore dimostrazione di come purtroppo l'ecstasy si stia diffondendo tra i giovani. Dalla scorsa estate in Sicilia si è registrato un notevole incremento nello spaccio di questo tipo di stupefacente, soprattutto nella fascia giovanile 16-22 anni". Lo denuncia, commentando il blitz che ha portato all'arresto di 8 tra trafficanti e spacciatori, il comandante provinciale dei carabinieri di palermo, Teo Luzi. "Il fenomeno - continua - che da diversi anni è presente nell'Italia centro-nord si sta ora diffondendo anche nella nostra provincia, in alternativa all'uso di marijuana, hashish e cocaina. Gli arresti eseguiti in queste ore sono solo l'epilogo di attività condotte a partire dalla scorsa estate, quando la stazione carabinieri di Terrasini, recuperò oltre 2.000 pasticche destinate ad essere spacciate nei pressi di discoteche del litorale". "Le indagini - spiega - evidenziano che lo stupefacente proviene dal nord Europa, in particolare dalla Germania e Olanda, e viene venduto al dettaglio a basso prezzo. Una pasticca di ecstasy costa sui 10 - 20 euro ma (il costo di produzione non supera i 50 centesimi). L'ecstasy viene ceduta in genere sotto forma di compresse colorate su cui è impresso un nome o disegni originali (ad esempio una mezzaluna, un cuore, un delfino) che le contraddistingue sul mercato e ne indica i differenti effetti".