Live Sicilia

Il "nuovo principe"

E il Financial Times tesse
le lodi di mr. Marchionne


Articolo letto 471 volte

VOTA
0/5
0 voti

financial times, ft, marchionne, Economia
"Le chance di successo per Marchionne dipendono da come viene definito l'obiettivo". La pensa così il Financial Times, che dedica un lungo articolo all'ad della Fiat, definito "il nuovo principe di Detroit". La definizione prende le mosse da una citazione di Machiavelli ("Nella cosa pubblica il ritorno ai valori fondanti della democrazia è spesso merito di un uomo solo") pronunciata recentemente dallo stesso Marchionne, che "guarda a se stesso come a quell'uomo" e che "non ha dubbi sulle proprie capacità". A giudizio del quotidiano finanziario, se l'obiettivo "é di stabilizzare Chrysler, rinnovarne la linea, ripagare i 7 miliardi di dollari di finanziamento del governo e riquotarla con un'ipo nel 2011, ritengo che probabilmente ce la farà". Se invece si vuole "promuovere Chrysler-Fiat nella premier league dei produttori d'auto globali accanto a Ford, Toyota, Volkswagen e altri, ne dubito. Il suo impero sa troppo di guazzabuglio di brand nazionali per conquistare il mondo". Marchionne, prosegue il Financial Times, "insiste che può schierare i suoi marchi nel mondo condividendo piattaforme comuni, invece che puntando su un singolo marchio come Ford o Toyota. 'La proliferazioni dei brand non e' una novità, ed è profittevole se la si sfrutta bené, dice. Può darsi, ma Machiavelli non avrebbe consigliato il suo principe di fare affidamento su questo. Se e quando Marchionne sistemerà Chrysler e ripagherà gli Stati Uniti, dovrà pensarci di nuovo".