Live Sicilia

AGRICOLTURA

Bufardeci: "Non serve guerra tra produttori"


Articolo letto 322 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
"L'ultima cosa di cui l'agricoltura siciliana ha bisogno è una guerra tra produttori". Lo dice l'assessore regionale alle risorse agricole Titti Bufardeci, che pone così un argine alle polemiche sorte dopo la puntata di "Striscia la notizia", dedicata alle arance rosse di Sicilia. "Di sicuro il programma di Ricci non ha reso un buon servizio alla Sicilia, - aggiunge - perché il messaggio che ha trasmesso è fuorviante rispetto al complesso patrimonio agrumicolo della nostra regione, ma resto convinto della buona fede di chi ha realizzato il servizio giornalistico". "E' chiaro che la semplificazione non è utile: nel settore della produzione agrumicola - continua Bufardeci - la Sicilia rappresenta storicamente un'area di eccellenza. Le nostre arance, i limoni, e un po' tutta la produzione vanta delle grosse proprietà riconosciute dai mercati di tutto il mondo". Per l'assessore, le polemiche vanno superate, puntando a risolvere i nodi strutturali del settore: "siamo alle prese con una crisi gravissima, con delle palesi contraddizioni nella filiera commerciale. Non penso che giovi a nessuno stabilire se un agrume dop sia migliore di uno igp. I veri problemi sono altri. I prodotti vengono pagati pochi centesimi ai produttori e arrivano ai consumatori con prezzi che quest'anno sono aumentati del doppio rispetto al tasso d'inflazione".