Live Sicilia

Cinema

"La prima cosa bella", Paolo Virzì
a Palermo incontra gli studenti


Articolo letto 647 volte

VOTA
0/5
0 voti

la prima cosa bella, palermo, stefania sandrelli, università, valerio mastrandrea, virzì, Zapping
In programmazione al cinema da pochi giorni "La prima cosa bella", l’ultimo film di Paolo Virzì, interpretato da Stefania Sandrelli, Micaela Ramazzotti, Valerio Mastandrea, Claudia Pandolfi, è già un successo di critica e di pubblico.

Mercoledì 20 e giovedì 21 gennaio Virzì, accompagnato dallo sceneggiatore Francesco Piccolo, sarà a Palermo per promuovere il film, incontrare la stampa e prendere parte a un incontro con gli studenti organizzato da Medusa Film in collaborazione con l’Università degli Studi di Palermo, Facoltà di Lettere e Filosofia e il LUM, il Laboratorio Universitario Multimediale.

Il programma a Palermo prevede:
mercoledì 20 gennaio
ore 16.00 la Feltrinelli, incontro con la stampa;
ore 20.30 Cinema Arlecchino, Via Imperatore Federico, 12 - Saluto al pubblico presente alla proiezione;
ore 22,30 Cinema Aurora, Via Tommaso Natale, 177 - Saluto al pubblico presente alla proiezione;

giovedì 21 gennaio
ore 10.00 Aula Magna della Facoltà di Lettere e Filosofia, Incontro con gli studenti.
Intervengono: Renato Tomasino (presidente del LUM), Rino Schembri (docente di Storia e Critica del Cinema);
modera: Roberto Alajmo (scrittore, giornalista).

La scheda:
LA PRIMA COSA BELLA un film di Paolo Virzì
con: Valerio Mastandrea, Micaela Ramazzotti, Stefania Sandrelli, Claudia Pandolfi
soggetto e sceneggiatura di: Francesco Bruni, Francesco Piccolo e Paolo Virzì
Sinossi: Cosa vuol dire avere una mamma bellissima, vitale, frivola, imbarazzante? È il cruccio che ha accompagnato tutta la vita di Bruno, primogenito di Anna, fin da quando aveva otto anni. Tutto comincia nell’estate del 1971, quando assistendo alla tradizionale elezione delle Miss dello stabilimento balneare più popolare di Livorno, Anna viene inaspettatamente chiamata sul palco ed incoronata “la mamma più bella”. Da allora, nella famiglia Michelucci, arriva lo scompiglio e per Anna, per Bruno e per la sorella Valeria, inizia un’avventura che si concluderà solo ai giorni nostri, con un’inattesa struggente riconciliazione.