Live Sicilia

"Soggetti vicini ai Lo Piccolo"

Mafia, sequestro da 5 milioni


Articolo letto 564 volte

VOTA
0/5
0 voti

cinque milioni, cosa nostra, guardia di finanza, mafia, salvatore lo piccolo, sandro lo piccolo, sequestro, Cronaca
Beni per circa 5 milioni di euro sono stati sequestrati oggi dalla Guardia di Finanza di Palermo, guidata dal generale Carlo Ricozzi, a 7 persone, ritenute vicine a Cosa nostra. Tra questi spiccano i nomi di Francesco Di Pace, detto 'Bmw', ritenuto "uomo vicinissimo a Salvatore e Sandro Lo Piccolo per i quali gestiva l'attivita' estorsiva negli anni della loro latitanza"; Luigi Bonanno, affiliato alla famiglia mafiosa Della Noce e considerato "l'interfaccia dei Lo Piccolo nel territorio di Milano -spiegano le Fiamme Gialle- dove era emigrato alla fine degli anni '70 dedicandosi ai sequestri di persona a scopo di estorsione"; Fabio Micalizzi, ex dipendente Gesip, indicato dai numerosi pentiti come uomo d'onore vicino ai Lo Piccolo "di cui gestiva le attivita' illecite, soprattutto nel campo del gioco clandestino" e Giuseppe Micalizzi, anche lui ritenuto uomo di fiducia dei Lo Piccolo. Il sequestro e' stato eseguito dai militari del Gico del Nucleo di polizia tributaria in esecuzione di un decreto di sequestro emesso dal tribunale, sezione misure di prevenzione.