Live Sicilia

In dodici dai banchi di Pdl e Udc non votano

Ars, i grandi assenti:
si sgretola l'opposizione?


Articolo letto 503 volte

VOTA
0/5
0 voti

ars, assenti, pdl, seduta, udc, Politica
Dodici assenti fra i banchi di Udc e Pdl lealista nella seduta in notturna dell'Ars, martedì scorso, aprono un fronte nell'opposizione al Lombardo-ter. Da votare c'era infatti anche un ordine del giorno di censura nei confronti dell'assessore Armao e contro la formazione dell'ultima giunta regionale.

Non hanno risposto “presente”: Nino Beninati, Giuseppe Buzzanca, Marianna Caronia, Marco Falcone, Edoardo Leanza, Santi Formica, Vincenzo Vinciullo nel Pdl; Salvatore Cintola, Fausto Fagone, Marco Forzese, Giuseppe Lo Giudice e Riccardo Savone dell'Udc.

Su di loro potrebbero scatenarsi le ire del coordinamento nazionale del partito berlusconiano. Perché la loro assenza ha fatto un favore a Lombardo, facendo passare la mozione anti-governatore con solo 17 voti, contro i 31 a disposizione dell'attuale maggioranza (comprendendo anche il Pd). I numeri all'Ars sono, infatti, paritari fra chi sostiene il governo e chi si oppone. E il ruolo dei “soccorritori” potrebbe diventare determinante.