Live Sicilia

L'imprenditore antiracket si racconta su "S"

Ceraulo: "Politica e imprenditori
mi hanno lasciato solo"


Articolo letto 1.249 volte

VOTA
0/5
0 voti

ceraulo, mafia, palermo, prima visione, racket, S, S
“Sono amareggiato dal comportamento del mondo politico e anche dalle associazioni di categoria. Mai nessun messaggio di solidarietà o cose simili, mi hanno semplicemente ignorato, è una cosa vergognosa, mi hanno lasciato solo. Se penso che prima sono venuti a cercarmi, a scomodarmi…”. Giovanni Ceraulo, il titolare della catena di negozi d'abbigliamento “Prima Visione” che ha denunciato il racket permettendo ai magistrati di condannare i suoi estorsori, è amareggiato dopo le intimidazioni subite nelle ultime settimane: “Io – dice nell'intervista esclusiva che sarà pubblicata nel prossimo numero di 'S', il magazine che guarda dentro la cronaca, in edicola da sabato 23 gennaio – temo quelli che sono dentro, ‘il pacchione’ e ‘il lungo’ (i due Tommaso Lo Presti), quelli li conosco, sono veri criminali. Bisognerebbe aumentare la pena per questi tipi di reato”.

Ceraulo ricostruisce tutta la vicenda delle estorsioni che lo riguardano, più di un decennio di vessazioni: “È accaduto dal 1996, prima quando hanno arrestato Badalamenti, poi con Tommaso Lo Presti 'il pacchione' e Lo Presti 'il lungo' avevo cercato di oppormi”. Poi l'inchiesta Old Bridge, la denuncia e le condanne. Ma anche le intimidazioni da un lato e dall'altro i benefici per le sue attività: “Tantissime persone mi sono state accanto, si sono fatte vedere, hanno premiato la mia scelta. Certo, ci sono 5 o 6 persone della zona che da allora non mi salutano più, ma tante altre si sono avvicinate. Ho acquisito tanti clienti che non avevo mai incontrato prima mentre altri non li ho più visti”.

Ma i problemi sono tanti. A partire dalle assicurazioni, che per chi denuncia il pizzo raggiungono prezzi proibitivi: “Le polizze – spiega l'imprenditore – costano tantissimo. Se lo Stato vuole fare di più contro il racket perché non si fa carico di una parte del costo delle assicurazioni per chi denuncia? Altrimenti, ragionando da imprenditori, il calcolo è facile: il pizzo costa meno di una polizza”.