Live Sicilia

LABORATORIO ZETA

Palermo, continua il sit-in dei sudanesi


Articolo letto 451 volte

VOTA
0/5
0 voti

laboratorio zeta, palermo, sudanesi, Le brevi
Continua il presidio dei 25 sudanesi accampati con tende da campeggio in via Boito davanti i locali del centro sociale Laboratorio Zeta, sgomberato tre giorni fa dalla polizia. Intanto il Comune ha proposto agli operatori del centro una struttura alternativa, in piazzetta della Pace, vicino il carcere dell'Ucciardone, da adibire a dormitorio per gli immigrati ospiti del centro. "Stiamo andando a verificare - dice Totò Cavalieri , uno degli operatori del Lab Zeta - le condizioni di questo stabile. Ci hanno detto che non ci sono i servizi igienici: se fosse così, il Comune dovrà di sicuro trovare un'altra struttura". Intanto in via Boito non c'é più la polizia che fino a ieri sera vietava l'accesso alla strada con camionette antisommossa all'incrocio con via Notarbartolo e via Malaspina. "Se in una città, una regione, un paese, mancano infrastrutture, sevizi sociali - dice Antonella Monastra, consigliere comunale di Un'Altra Storia -, se vengono meno le più elementari necessità che una società civile dovrebbe garantire vuol dire che siamo allo sbaraglio totale". (Ansa)