Live Sicilia

Caltanissetta, scrive il gip minacciato

"Proseguo incoraggiato il lavoro"


Articolo letto 614 volte

VOTA
0/5
0 voti

caltanissetta, gip, la tona, mafia, minaccia, Cronaca
"Proseguo il mio lavoro a Caltanissetta, incoraggiato dalla professionalità dei miei colleghi magistrati e di tutti gli operatori del diritto che lavorano con spirito di servizio e lealtà; ma soprattutto stimolato dall'impegno di chi in ogni settore si adopera per affrancare questo territorio dai condizionamenti criminali" Lo afferma in una nota il gip di Caltanissetta Giovanbattista Tona. Ieri è emerso che le cosche di Gela erano pronte a uccidere l'ex sindaco Rosario Crocetta, attuale parlamentare europeo del Pd, e una cugina del gip che i mafiosi credevano fosse la sorella del magistrato per la forte somiglianza tra i due. "Ringrazio coloro che mi sono stati vicini in un momento di grande apprensione per me e per la mia famiglia. - aggiunge Tona - Ammiro la serenità paziente con la quale le persone a me più care accettano le tensioni e le limitazioni a loro causate dal mio lavoro". "Ringrazio i carabinieri, la polizia di stato e la polizia municipale di Caltanissetta - scrive il gip - per la loro costante attenzione a tutela della mia persona e non solo della mia. Mi dispiace per i disagi che da questa situazione possono essere derivati ai cittadini".