Live Sicilia

A Castellammare vittoria dell'Olio Gallo Verga Palermo


Articolo letto 485 volte

VOTA
0/5
0 voti

basket, castellammare del golfo, l'umanità castellammare, olio gallo palermo, Sport, Zapping
Vince anche a Castellammare l’Olio Gallo Palermo, che racimola altri 2 punti fondamentali in vista della Poule Promozione contro una S.S. L’Umanità comunque brava a lottare sino a pochi minuti dal termine, quando l’Olio Gallo ha assestato lo strappo decisivo.

L’inizio della partita è subito della squadra di coach Riva, puntuale in difesa (dove Scrima fa la parte del leone) e organizzata in attacco dove inizialmente brilla Corrao, 10 punti dei 18 della squadra palermitana. Il primo periodo regala già un margine importante all’Olio Gallo sull’11-18.

Non cambia la storia nel secondo quarto quando l’Olio Gallo vola sul +9 trascinata da Giordani (doppia doppia da 19 punti e 10 rimbalzi per lei): ma L’Umanità non molla e si riavvicina sfruttando in questo frangente la monodimensionalità delle ospiti che faticano ad allargare la difesa anche per via di una giornata da dimenticare dalla lunga distanza: la partita si chiuderà con uno 0/15 da dietro l’arco per la squadra palermitana, ma nonostante tutto anche il primo tempo finisce con il vantaggio dell’Olio Gallo sul 21-27.

Al rientro in campo dopo il riposo si segna ancora meno e le due squadre litigano sempre più contro i ferri sporcando le percentuali. Per l’Olio Gallo continuano ad incidere le più precise Corrao e Giordani (che combinano per un clamoroso 14/21 dal campo): l’ala sarà però costretta ad uscire nel finale del periodo per 5 falli segnalati dal severo duo arbitrale (23-13 per l’Olio Gallo il conto dei falli), privando la sua squadra della miglior realizzatrice tra le esterne e della giocatrice designata a stare sulle piste di Grignano. È lei l’elemento più pericoloso della squadra di coach D’Anna: con Casula ben limitata da Scrima, è lei che tiene in partita L’Umanità (chiuderà da top scorer con 15 punti).

Il 27-33 con cui si apre l’ultimo periodo fa pensare ad una gara sofferta, pronta a regalare emozione. Ma invece il finale è tutto di marca Olio Gallo: in 7’ la squadra di coach Riva confeziona un solido 9-2 (protagonista Trevisano che firma 5 dei suoi 7 punti in questo frangente) portandosi sul 29-42.

L’uscita per falli di Dominici prima e di Giordani poi, alla quale a 5’ dalla fine viene sanzionato un fallo discutibile, non fermano la corsa della squadra ospite che diretta da una superba Scrima e dalla sorprendente Verona, 5 punti in 5’ di grande qualità sancisce l’allungo definitivo. La partita di fatto non ha più storia: finisce 35-50 con l’Olio Gallo che strappa altri 2 punti importantissimi.

Ora la squadra capolista nel Girone A ospita Gela, poi sarà tempo di pensare alla Poule Promozione e i punti incamerati in occasioni come questa contano tantissimo.

Olio Gallo Palermo – Scrima 5, Trevisano 7, Corrao 12, Dominici 2, Giordani 19; Vigilante, Lo Porto, Verona 5, Passerini ne, Azzarello ne, Vivirito ne, Bonnì ne. All. Riva.

SS L’Umanità – Casula 9, Trovato 1, Laudicina 2, Grignano 15, Vaccaro 4; Ganci 2, Lentini 2, Russo ne, Mancuso ne. All. D’Anna.

Giuseppe Corrao (Addetto Stampa Olio Gallo)