Live Sicilia

Ars, domani il "piano casa"

Voto trasversale su ddl professioni sanitarie


Articolo letto 479 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Politica
Ennesima seduta lampo all’Ars, che oggi pomeriggio ha approvato gli articoli sull’istituzione delle Unità operative delle professioni sanitarie, rinviando a domani alle 17 la votazione finale dell’intero disegno di legge. Prorogata alle 10 di domattina la presentazione degli emendamenti al ddl sulla disciplina dell’agriturismo, che così verrà discusso nel pomeriggio assieme alle norme sul cosiddetto “Piano casa”. In apertura di seduta, il vicepresidente dell’Ars, Santi Formica, ha fatto osservare un minuto di silenzio in ricordo di Chiara Pia e Marianna, le due sorelline di 3 e 14 anni morte sabato nel crollo della palazzina nel centro storico di Favara.

Riguardo al ddl sulle professioni sanitarie, con il voto trasversale di maggioranza e opposizione è stato approvato un ordine del giorno - presentato da Filippo Panarello del Pd - che impegna il governo a bandire al più presto i concorsi “per il reclutamento a tempo indeterminato del personale necessario per coprire le carenze di personale ed assicurare i servizi sanitari previsti dalle leggi vigenti”.

Poco prima della seduta, si è svolta una riunione dei deputati dell’Udc per stabilire la linea d’azione del partito. “Il gruppo parlamentare dell’Udc – ha detto il capogruppo Rudy Maira – ha ribadito, con compattezza e unanimità, le ragioni per portare avanti un’opposizione costruttiva e propositiva in Sicilia, impegnandosi a presentare disegni di legge e a collaborare sulle reali riforme nell’interesse esclusivo dei siciliani”. Una dichiarazione, questa, che fa seguito ai dubbi sull’effettiva compattezza del gruppo emersi in seguito alla seduta di una settimana fa, quando cinque deputati centristi (Salvatore Cintola, Fausto Fagone, Marco Forzese, Giuseppe Lo Giudice e Riccardo Savona) risultarono assenti al momento del voto dei due ordini del giorno contro il governo, presentati proprio dall’Udc e dal Pdl ufficiale.