Live Sicilia

ARS

Lavori sospesi, l'assemblea si divide sugli agriturismo


Articolo letto 476 volte

VOTA
0/5
0 voti

agriturismo, ars, sicilia, Le brevi
L’Ars si divide sulla disciplina dell’agriturismo. Il disegno di legge che regolamenta il settore sta generando un acceso dibattito a Sala d’Ercole, dove la seduta è stata sospesa per un’ora per mancanza del numero legale (appena 38 i deputati in aula al momento della richiesta di verifica). Particolarmente discusso l’articolo 4 per il comma 3 - che fissa i limiti massimi che un agriturismo è tenuto a rispettare in riferimento al numero dei posti letto e dei pasti giornalieri - e per il comma 6 che fissa le percentuali minime di prodotti propri che un agriturismo deve necessariamente prevedere nei suoi menù. I due punti sono stati contestati con forza specialmente dai democratici Camillo Oddo e Roberto De Benedictis. Secondo quest’ultimo “è ridicolo stabilire con legge il numero dei pasti che un agriturismo può somministrare così come fissare le percentuali degli ingredienti del menù”. I dubbi sollevati sull’articolo 4 sono stati tali che il presidente dell’Ars, Francesco Cascio, ha deciso di accantonare per il momento la votazione dell’articolo per consentirne una riscrittura.