Live Sicilia

Invia una cartolina al sindaco in viaggio

Caro Diego, ti scrivo...


Articolo letto 1.441 volte

Dicono - è un'indiscrezione senza conferme e dunque, al momento, infondata - che il sindaco di Palermo, Diego Cammarata, sia alla Maldive. Sicuramente - confermano dallo staff - è in viaggio. Un'ottima occasione per i lettori palermitani di livesicilia che - nello spazio dei commenti - potranno inviare una cartolina o una lettera al loro sindaco.


cammarata, maldive, palermo, Politica
Dicono - è un'indiscrezione senza conferme e dunque, al momento, infondata - che il sindaco di Palermo, Diego Cammarata, sia alla Maldive. Sicuramente - confermano dallo staff - è in viaggio. Un'ottima occasione per i lettori palermitani di livesicilia che - nello spazio dei commenti - potranno inviare una cartolina o una lettera al loro sindaco.

La vicenda
"
Il sindaco Cammarata smentisca un'indiscrezione, che circola in ambienti vicini al primo cittadino, di una presunta vacanza alle Maldive mentre il tribunale fallimentare sta per pronunciarsi sulle sorti dell'Amia. Se ciò fosse confermato saremo di fronte a un fatto gravissimo e irrispettoso nei confronti dei lavoratori dal futuro incerto". Lo afferma il consigliere comunale del Pdl Sicilia, Giovanni Greco, commentando l'assenza del primo cittadino, nonché socio di maggioranza dell'Amia, Diego Cammarata, dopo che la Procura ha deciso di non ritirare la richiesta di fallimento per l'azienda rifiuti. "Capisco - afferma Greco - la stanchezza del sindaco per il tentato risanamento della sua inoperosa funzione, comprendo la volontà di un cambiamento 'd'aria ormai divenuta irrespirabile, ma in un momento così delicato mi chiedo, se le voci fossero vere, come il Sindaco potrebbe intervenire da un lettino da spiaggia o da una barca d'altura? Mi domando - conclude il consigliere - come Cammarata potrebbe 'continuare ad operare a sostegno di Amia fino alla decisione del tribunale' sotto il sole cocente di un'isola del Pacifico?". Lo staff del sindaco fa sapere che è in viaggio, ma non si sa dove. Tornerà domenica.

La replica di Cammarata
Camarata replica. "Non credo che la mia assenza da Palermo, limitata peraltro a pochi giorni, possa in qualche modo condizionare le decisioni del tribunale fallimentare su Amia né ritengo che i lavoratori possano considerarsi trascurati da un sindaco che ha dedicato al risanamento e al rilancio dell'azienda l'intero mese di agosto, rinunciando alle ferie estive, e che è stato al loro fianco nell'intero mese di dicembre, anche durante i momenti più difficili delle scorse settimane. Né ritengo di dovere confermare o smentire le mete della mia assenza da Palermo, del resto di brevissima durata".