Live Sicilia

L'appello di "San Lorenzo"

Pizzo, pena aumentata
ai boss Lo Piccolo


Articolo letto 924 volte

VOTA
0/5
0 voti

boss lo piccolo, processo san lorenzo, salvatore lo piccolo, sandro lo piccolo, Cronaca
Aumentata la pena di primo grado ai boss Lo Piccolo, imputati in uno dei tronconi del processo "San Lorenzo", una maxi-inchiesta della Dda di Palermo su mafia ed estorsioni. Nove in tutto le condanne, otto le assoluzioni, per un totale di circa 70 anni di carcere. La sentenza è della prima sezione della Corte d'appello, presieduta da Salvatore Di Vitale: Salvatore Lo Piccolo ha avuto 15 anni, contro i 12 che aveva avuto in tribunale, il figlio Sandro 12 (in primo grado erano stati 10). Tre anni e mezzo li ha avuti Andrea Cusimano, reduce da un'assoluzione. Ridotta la pena di quattro mesi a Carmelo Barone, che ha avuto 4 anni e mezzo, assolto invece Giovanni Buscemi, che aveva avuto 6 anni e 8 mesi. Quindici anni e sei mesi, con la continuazione, sono stati inflitti a Vito Galatolo. Confermata per il resto la sentenza del Tribunale del 28 febbraio 2008: Francesco Di Blasi, 9 anni e 6 mesi; Antonino La Mattina, 7 anni e 2 mesi; Giulio Abbate, 1 anno e 6 mesi in continuazione; il commerciante Agostino Pirrone, 3 mesi, convertiti in 3.420 euro, con l'accusa di favoreggiamento. Assolti Edoardo e Carmelo La Mattina, Sergio Messeri, Andrea Marino, Andrea Bruno, Giulio Caporrimo, Emanuele Cimo', Giovanni Cusimano.