Live Sicilia

L'azienda siciliana delle estrazioni

Italkali, aumenta il fatturato
74 milioni (+15%) nel 2009


Articolo letto 777 volte

VOTA
0/5
0 voti

azienda, crescita, fatturato, italkali, Economia
L'Italkali, azienda siciliana leader nell'estrazione, nella lavorazione e nell'esportazione del salgemma, ha chiuso il bilancio 2009 con un fatturato di 74 milioni di euro, in aumento del 15,1% rispetto all'esercizio precedente. Il risultato è stato ottenuto in buona parte grazie all'export; le vendite in Sicilia rappresentano appena il 2,8%, mentre l'86% è costituito dal mercato italiano e l'11% dai mercati esteri. Le risorse realizzate dunque restano in misura prevalente nell'isola, dove la società sostiene la massima parte dei costi di esercizio e di investimento: Italkali spende ogni anno circa 12 milioni per il personale (9 mln in Sicilia), 5,7 milioni per interventi di manutenzione e assistenza alla produzione e oltre 13 milioni per i trasporti affidati in massima parte ad aziende siciliane. A trainare l'export sono le vendite di sale per disgelo che hanno portato al consolidamento del rapporto commerciale con gli enti gestori delle autostrade scandinave e alla ripresa delle spedizioni in Germania e nei Paesi Bassi. Confermato e consolidato anche il rapporto con l'area dei Balcani e le spedizioni negli Stati Uniti. La produzione di minerale ha superato il milione di tonnellate e l'incremento si è concentrato sulle unità produttive di Realmonte e di Racalmuto. I prodotti confezionati hanno registrato un incremento (+5,5%), derivante dal potenziamento di Racalmuto.