Live Sicilia

Aggressione a Cefalù

Studentessa picchiata
da baby gang femminile


Articolo letto 583 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Una studentessa di 14 anni è stata picchiata da tre minorenni, che le hanno fatto perdere conoscenza perché alcuni giorni prima la vittima avrebbe sfiorato una delle ragazze con una sigaretta così da scatenare le sue ire e la promessa, nonostante le scuse ricevute, che gliel'avrebbe fatta pagare. L'aggressione è avvenuta nel piazzale antistante la stazione ferroviaria di Cefalù e la ragazzina è stata medicata dai sanitari dell'ospedale: ha una prognosi di sei giorni. Il padre della vittima ha denunciato l'episodio alla polizia. Secondo il suo racconto le tre ragazze, tutte identificate, frequenterebbero la stessa scuola della figlia. L'aggressione sarebbe cominciata in piazza Vittime 13 Marzo e avrebbe visto quale protagonista la più grande delle ragazzine, una diciassettenne, che avrebbe prima trascinato per il bavero la quattordicenne dentro la stazione, vicino ai bagni, poi, con le altre due complici, le avrebbe stretto la gola e sferrato pugni in faccia. Grazie all'aiuto di alcune compagne di classe, la quattordicenne è stata trasportata in ospedale da un'ambulanza del 118. Un rapporto è stato trasmesso alla procura della repubblica del tribunale per i minorenni.