Live Sicilia

Ex Commissario dello Stato per la Sicilia

Alberto Di Pace nominato direttore
dell'agenzia per beni sequestrati


Articolo letto 1.035 volte

VOTA
5/5
2 voti

alberto di pace, commissario, prefetto, Cronaca
''Il Cdm ha deliberato la nomina di Alberto Di Pace come direttore dell'agenzia per beni sequestrati'' alla criminalita' organizzata. ''Oggi - afferma il ministro dell'Interno Maroni - entra in vigore il decreto. Contestualmente il premier ha emanato decreti con i componenti dell'Agenzia: Carlo Meloni per il ministero dell'Interno, Luigi Birritteri per la Giustizia, Alberto Cisterna sostituto procuratore dell'Anti-Mafia e Maurizio Prato in rappresentanza del ministero dell'Economia''.
Alberto Di Pace, napoletano, 61 anni, prefetto, è stato nominato oggi dal Consiglio dei ministri direttore dell'agenzia per i beni confiscati ad organizzazioni criminali. Laureato in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Napoli, è entrato nella carriera prefettizia nel settembre 1973. Ha lavorato in diverse sedi, a Sondrio ha diretto l'Ufficio Elettorale Provinciale; a Brescia ha diretto l'Ufficio Elettorale Provinciale ed ha svolto le funzioni di Capo di Gabinetto. Poi a Roma ha lavorato alla Direzione Generale della Protezione Civile e dei Servizi Antincendi,all 'Ufficio Coordinamento e Affari Generali e alla Segreteria del Sottosegretario Spini, e' stato prima Consigliere giuridico e addetto stampa e, successivamente, Capo della Segreteria. Si è spostato poi al Ministero degli Affari Esteri, presso il Gabinetto del Ministro e in seguito al Ministero dell' Ambiente, dove ha ricoperto il ruolo di Vice Capo di Gabinetto. Nel gennaio del 1994 ha partecipato alla Commissione di Controllo sugli atti della Regione Campania, è stato poi Direttore Centrale della Protezione Civile e dei Servizi Logistici presso la Direzione Generale della Protezione Civile e dei Servizi Antincendi. E' stato poi Prefetto di Siracusa, dal 13 marzo 2000; Prefetto di Catania, dal 20 dicembre 2000, Prefetto di Catanzaro, dal 30 dicembre 2003 e Commissario dello Stato per la Regione Siciliana, dal 2005 fino al 12 gennaio 2010.