Live Sicilia

"Buccheri la Ferla" di Palermo. Indagati 7 medici

Donna incinta perde il bambino
L'Ospedale: "Faremo piena luce"


Articolo letto 693 volte

VOTA
4/5
1 voto

aborto, buccheri la ferla, denuncia, donna, incinta, ospedale, Cronaca
''La nostra priorità è di fare piena luce sull'accaduto, fermo restando la massima solidarietà alla paziente e ai propri familiari e la disponibilità all'autorità giudiziaria''. Lo afferma una nota della direzione dell'Ospedale Buccheri La Ferla a Palermo. Ieri la Procura di Palermo ha notificato sette avvisi di garanzia, ipotizzando il reato di procurato aborto, nei confronti di altrettanti medici di quel nosocomio in seguito alla denuncia presentata da una donna che ha perso il bimbo al quinto mese di gravidanza. ''La signora P.R. si e' presentata alle ore 8.28 del 13 gennaio 2010 al Pronto Soccorso di Ostetricia di questo Ospedale e dopo visita e controllo ecografico - afferma la nota del Buccheri La Ferla - le e' stato prescritto l'immediato ricovero che la stessa ha rifiutato. Alle ore 12.40 dello stesso giorno si e' presentata nuovamente al Pronto Soccorso di Ostetricia dove e' stata rivisitata e ricoverata con diagnosi di 'minaccia di aborto in gravidanza alla 21,4 settimane'. Con la stessa diagnosi confermata dai controlli ecografici e in assenza di sintomi, la paziente veniva dimessa alle ore 13.00 del 14 gennaio con la prescrizione di assoluto riposo''. ''La signora si ripresentava la sera dello stesso 14 gennaio per la ricomparsa della sintomatologia e veniva nuovamente ricoverata. - conclude la nota - A tre giorni dal ricovero, purtroppo, la paziente andava incontro ad aborto spontaneo''.