Live Sicilia

Il presidente Cascio all'assalto

"Il Pdl non va bene
Pd-Mpa, è amore"


Articolo letto 402 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca, Politica
"Credo obiettivamente che la guida del partito in Italia del Pdl non sia stata particolarmente brillante, e in Sicilia, in qualche modo, c'è il riverbero della mancanza di carisma e leadership nazionale. Credo che la leadership regionale debba fare una revisione dei propri comportamenti degli ultimi mesi". Lo ha detto il presidente dell'Assemblea regionale siciliana, Francesco Cascio (Pdl), a proposito della spaccatura all'interno del Pdl in Sicilia. "D'altronde in politica contano i risultati, e non mi pare che in Sicilia il Pdl - ha aggiunto - stia attraversando un grande momento di salute. Se si vuole adottare una linea oltranzista, bisogna avere la struttura fisica e politica per portarla avanti: se non si hanno queste doti è meglio fare altro e lasciare a chi ha questo tipo di caratteristiche". Cascio ha poi spiegato, guardando proprio alla Sicilia, che "nel Pdl persiste ancora una spaccatura. Credo che il presidente del partito, Silvio Berlusconi abbia finalmente deciso di mettere mano alla questione immaginando la possibilità di tornare uniti in un unico progetto. Questo è un momento particolarmente articolato della vita politica del Paese. Tra un mese e mezzo - ha concluso - ci saranno le elezioni regionali e credo che questo processo sarà rinviato alla fase post-elettorale. Credo però che si sia iniziato a ragionare per un ritorno a case dei figlioli prodighi".
Cascio ha guardato anche in casa d'altri: "L'appoggio del Pd al governo Lombardo e il feeling col Mpa? Non è più nemmeno nascosto e penso che sia semplice da decifrare l'atteggiamento che hanno avuto in questi mesi questi due partiti".