Live Sicilia

Nino Caleca, difensore di Alessandro Capizzi

"Solo una legge può sanare i processi nulli"


Articolo letto 659 volte

VOTA
0/5
0 voti

alessandro capizzi, cassazione, nino caleca, processi per mafia, Cronaca
"E' il risultato logico della strada irrazionale che è stata imboccata nella quantificazione delle pene per il reato di associazione mafiosa, che hanno superato di gran lunga i 30 anni". Commenta così le conseguenze della sentenza della Cassazione sui processi di mafia in corso l'avvocato Nino Caleca, difensore di Alessandro Capizzi, uno degli imputati del dibattimento di Termini Imerese che è stato rinviato oggi proprio per questo motivo su richiesta congiunta del pm e degli avvocati della difesa.

"Anche la prescrizione per lo stesso reato - sottolinea il legale - ha superato i 45 anni. A questo punto dobbiamo chiederci se tutto ciò sia normale e compatibile con l'intero sistema normativo". Secondo il penalista palermitano "solo un intervento legislativo potrebbe per il futuro sanare eventuali nullita".