Live Sicilia

Apprensione per gli eredi degli emigranti

Incidente in centrale Usa
Paura anche a Melilli


Articolo letto 586 volte

La notizia dell'incidente nella centrale elettrica di Middletown, negli Usa, sta suscitando grande apprensione anche a Melilli, la cittadina in provincia di Siracusa dalla quale nei primi anni del '900 è partito un consistente flusso migratorio alla volta degli Stati Uniti con destinazione proprio il piccolo centro del Connecticut.

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
La notizia dell'incidente nella centrale elettrica di Middletown, negli Usa, sta suscitando grande apprensione anche a Melilli, la cittadina in provincia di Siracusa dalla quale nei primi anni del '900 è partito un consistente flusso migratorio alla volta degli Stati Uniti con destinazione proprio il piccolo centro del Connecticut. ''Oggi almeno un terzo della popolazione di Middletown ha origini melillesi - spiega il sindaco di Melilli, l'ex assessore regionale al territorio e all'ambiente Giuseppe Sorbello - : si stima che siano circa 15 mila i melillesi, ormai di quarta e quinta generazione che abitano a Middletown. Qui a Melilli quasi ogni famiglia ha un parente nella cittadina del Connecticut con la quale siamo gemellati sin dal 1981, un progetto che negli anni ci ha consentito di dare vita anche ad un consistente programma di scambi''.
A questo strettissimo legame non è estraneo nemmeno lo stesso sindaco. Anche lui ha un parente a Middletown che ha subito contattato telefonicamente. ''Mi ha riferito di una città veramente in subbuglio - racconta Sorbello -. L'ospedale di Middletown è stato letteralmente preso d'assalto da gente che chiede notizie di familiari dispersi, che conoscere l'identità delle vittime. Mi ha detto che è una situazione di grandissima concitazione''. Per provare ad avere un quadro aggiornato della situazione, a Melilli si stanno mobilitando anche alcuni consiglieri comunali, pure loro con parenti a Middletown.