Live Sicilia

Replica al sindaco di Salemi

Ciancimino: Sgarbi si è confuso


Articolo letto 756 volte

VOTA
0/5
0 voti

ciancimino, cortina, don vito, mafia, sgarbi, Cronaca
Massimo Ciancimino smentisce Vittorio Sgarbi. “Dice di avere incontrato mio padre nel '93 - '94? Si sarà sbagliato. Avrà parlato con il portiere dell'albergo, visto che mio padre dal '92 al 2000 è stato detenuto oppure agli arresti domiciliari”. Massimo Ciancimino replica così a Vittorio Sgarbi che ha detto di avere conversato a lungo con Vito Ciaancimino a Cortina d'Ampezzo, dove era andato per presentare un libro. Il sindaco di Salemi ha raccontato che l'incontro avvenne all'Hotel Savoy a mezzanotte e andò avanti fino alle cinque del mattino. L'ex sindaco di Palermo, secondo Sgarbi, gli raccontò tutta la sua vita senza mai nominare Berlusconi, Dell'Utri e Forza Italia. “Come faceva mio padre all'epoca detenuto - conclude Ciancimino jr – a trovarsi a Cortina? Sgarbi avrà avuto il piacere di chiacchierare con il portiere e forse lo ha scambiato per mio padre. Non può esserci altra spiegazione alle sue affermazioni”.  Massimo Ciancimino domani sarà interrogato dai magistrati di Caltanissetta.