Live Sicilia

Catania, la diatriba col sindaco Stancanelli

Il presidente del consiglio
multato in Municipio


Articolo letto 753 volte

VOTA
0/5
0 voti

Catania, marco consoli, stancanelli, Cronaca
Il presidente del consiglio comunale di Catania, Marco Consoli (Mpa), è stato multato dai vigili urbani per avere posteggiato la sua auto blu all'interno del cortile del Municipio, zona in cui da oggi, su disposizione del sindaco Raffaele Stancanelli (Pdl), è vietato parcheggiare per problemi di decoro e sicurezza.

"La mia è una forma di protesta per la difesa di un principio inderogabile: le regole per la vita in Municipio si decidono insieme - ha spiegato Consoli - il sindaco ha adottato questa decisione, che è anche condivisibile, senza consultare il Consiglio comunale. Così come oggi ha deciso da solo su una cosa di relativa importanza, domani vorrà fare lo stesso su cose delicate".

"La multa? Quella ho preteso io che la facessero - ha sottolineato - e pagherò i 25 euro, così come le altre multe che mi prenderanno perché la mia battaglia, che è di principio, continuerà". Consoli ha contestato al sindaco di "non prendere provvedimenti nei confronti dei tanti veicoli parcheggiati in piazza Duomo, che danno un pessimo esempio a tutti". E ha chiesto a Stancanelli, "visto che il secondo piano è in uso al Consiglio, di lasciare libere le stanze che servono ai gruppi consiliari", attualmente occupate da uffici del gabinetto dell'amministrazione.

"Non è una rappresaglia - ha spiegato Consoli - ma una richiesta che avanziamo oralmente da tempo". Il sindaco Stancanelli ha preferito non commentare "una vicenda - ha detto - che è di pochissimo conto: abbiamo altre cose più importanti da affrontare a Catania".