Live Sicilia

In manette un giovane di Lercara

Aggredisce i carabinieri
Terzo arresto in 4 anni


Articolo letto 987 volte

VOTA
0/5
0 voti

aggressore carabinieri, lercara friddi, pietro ferrante, Cronaca
Forse è un record. Ennesima aggressione ai carabinieri che per l'ennesima volta lo arrestano. Spiegano dall'Arma in un comunicato: "Domenica notte Ferrante Pietro, palermitano classe  1980, residente a Roccapalumba aveva trascorso la serata a bere, bere, bere; ubriaco fradicio, in compagnia di sua moglie, si aggirava per le vie di Lercara Friddi nel tentativo di dare un senso alla sua serata". Un incontro ha cambiato la predetta serata:  "Nel vedere una pattuglia di carabinieri che controllava autovetture e persone decideva di avvicinarsi e dirgli in faccia quello che pensava di loro, frasi irripetibiili ed offensive (...). Il giovane era noto alle forze dell’ordine per essere un ebbro abituale, un ragazzo al quale l’alcool ha rovinato la vita, un’esistenza fatta di incidenti stradali, ritiri di patente, liti in famiglia, tutte per un unico solo motivo: la dipendenza dall’alcool".
Ci sono i precedenti, come riassume il comunicato: "Il Ferrante  per ben tre volte negli ultimi quattro anni era già stato arrestato per gli stessi reati: resistenza, violenza ed oltraggio al pubblico ufficiale; una forma di mania, un modo violento di aggredire gli uomini in divisa, soggetti, normalmente, pronti ad aiutare anche lui. La scorsa domenica notte il giovane era divenuto irrefrenabile, insulti, calci, pugni.  E’ stato necessario l’arrivo di altre due pattuglie che faticavano non poco ad immobilizzarlo ed arrestarlo. All’interno della caserma il Ferrante proseguiva nel suo atteggiamento provocatorio e violento; distruggeva gli arredi della sala d’aspetto, alternando crisi di pianto ad atteggiamenti innaturali; neppure i medici del locale presidio riuscivano a placare il suo animo. I carabinieri aggrediti riportavano lesioni guaribili in 5 giorni". Poteva andare peggio.