Live Sicilia

Un gruppo su facebook

Palermo senza scaffe,
l'utopia corre in rete


Articolo letto 714 volte


buche, fb, gruppo, palermo, scaffe, Cronaca
Diego Cammarata

Diego Cammarata



Palermo senza scaffe e senza buche. Detto così fa impressione. Santuzza bedda! Socchiudete gli occhi e immaginatela (Palermo, etc, etc...). Cosa provate? Provate un sollievo, un formicolio dolce che sale dalla schiena e lenisce i vostri arti di guidatori afflitti dagli scossoni, tipo carrozzone assicutato dagli indiani su un sentiero di macigni, che PA vi infligge ogni giorno? Oppure avvertite l'orrore di chi si vede sottratto un feticcio familiare, sia pure orribile? Come sarebbe la nostra comunità urbanistica e  felicissima con le strade lisce e levigate come le guance di un bebè? Sarebbe bella, ma pure sarebbe irriconoscibile. Metti che uno la mattina si sveglia e si convince che non ci sia più alcuna differenza tra Palermo e Oslo, a parte il freddo che fa? Roba da pazzi. Roba da smarrire la bussola e la carta d'identità. Moriremmo norvegesi? Giammai!
Le scaffe, già. Alcuni sciagurati su Facebook le vorrebbero abolire e con esse disperdere il senso intimo della palermitanità stradale. Scrivono questi folli sobillatori che hanno fondato un gruppo all'uopo ("Palermo senza buche e scaffe"): "Le strade di Palermo sono in uno stato penoso... buche e scaffe ogni 30 cm, un vero schifo!!!! Finchè viaggi in auto, diciamo che la cosa è abbastanza sopportabile, ma in moto Nooooo, diventa un vero e proprio Inferno. Tutte le ditte preposte per i lavori, bene che possa andare... non fanno altro che rattoppare sull'asfalto già esistente. Il problema a mio avviso comincia ad essere serio!!! (...) Perchè non rifanno una volta per tutte il manto stradale di Palermo? Parliamone, muoviamoci!!!!".
Muoviamoci? Ma cosa volete? Oggi si comincia col togliere le scaffe e domani magari tocca alla mafia! Se ci togliete le buche per strada, la mafia e magari pure il "ciaffico", cosa resterà di noi? In quale specchio ci specchieremo? Come potremo dirci palermitani?
Per fortuna su scaffe, buche e affini abbiamo una formidabile assicurazione. Noi palermitani siamo fortunati. L'uomo che amministra questa città mai permetterà un simile scempio. Mai tollererà che vengano rimossi i segni profondi della nostra civiltà automobilistica. Per questo lo ringraziamo dal profondo del cuore. E ci mettiamo pure una fotina a corredo del pezzo, per ringraziarlo ancora meglio.